Login

cobest

Prodotti e Servizi

 

Scopri i nostri prodotti e servizi !

   

BLOG

 

Informati e interagisci con i nostri lettori !

   

L'esperto risponde

Ricevi l'assistenza necessaria dai nostri esperti.

Le strutture delle macchine

LE STRUTTURE DELLE MACCHINE IN MATERIALE COMPOSITO

Sono ormai sette anni che i fabbricanti di macchine utensili utilizzano i nostri conglomerati polimerici per migliorare il comportamento dinamico delle strutture. Questi materiali sono il risultato della combinazione di resine epossidiche ad alta resistenza con miscele di inerti (quarzo) e di additivi. Il conglomerato polimerico risultante si aggiunge alle strutture tradizionali in ghisa, acciaio e alluminio per migliorarne il comportamento dinamico. Quando i lotti di produzione lo giustificano si possono realizzare strutture completamente in conglomerato polimerico nel quale si annegano tutti gli inserti di collegamento o di scorrimento delle diverse parti della macchina.

Le strutture in materiale composito trovano applicazione nel settore della macchina utensile per la lavorazione dei metalli, del legno e dei materiali ad esso assimilabili; nel settore delle macchine metrologiche grafiche, medicali e in tutte quelle applicazioni dove devono essere prese in considerazione capacità di smorzamento dinamico delle vibrazioni, resistenza all'attacco chimico e flessibilità di progettazione.

Le applicazioni effettuate sulle macchine hanno fatto registrare i seguenti risultati:

  • netta riduzione delle vibrazioni indotte dal taglio e conseguente miglioramento della qualità della superficie lavorata e della geometria;
  • aumento della durata del filo dell'utensile;
  • riduzione dei tempi di produzione passando dalla struttura in ghisa alla struttura in acciaio (riempita
    con conglomerato polimerico);
  • omogeneizzazione del comportamento delle strutture saldate in quanto il conglomerato polimerico compensa
    le saldature parziali o interrotte

Nel caso di strutture integralmente in conglomerato polimerico si sono registrati i seguenti risultati:

  1. smorzamento delle vibrazioni dieci volte meglio della ghisa e quarantacinque volte meglio dell'acciaio;
  2. allungamento della durata del tagliente dell'utensile fino al 50% in più;
  3. riduzione dei costi di produzione;
  4. formatura in stampo di precisione con la conseguente eliminazione delle lavorazioni residue;
  5. eliminazione dei trattamenti termici e della verniciatura;
  6. riduzione dei tempi di lavorazione poiché si possono incorporare nella fase di formatura gli inserti metallici
    (guide, filetti, riferimenti, ecc.);
  7. processo di formatura a freddo con basso consumo energetico;
  8. resistenza all'attacco chimico ed alla corrosione (insensibilità ai lubrorefrigeranti);

COBEST assiste il costruttore in tutte le fasi dal semplice riempimento della struttura attuale (con possibilità di testing del miglioramento dinamico) alla riprogettazione in vista dell'uso del solo conglomerato polimerico.

 

Cobest s.r.l.

Viale Fulvio Testi, 128
20092 Cinisello Balsamo (MI)
P. IVA 02567480963

 

SIRI

SOFIMU SRL

Associazione Italiana  Holding che coordina le partecipazioni
di Robotica e Automazione

UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE

   

Ricerca